Consigli alternativi: 10 cose da non perdere a Londra – 2a parte

Standard
6) Meridiano di Greenwich

E’ un po’ fuori dal centro di Londra ma in 15 minuti con il DLR ci si arriva (fermata Cutty Sark). Oppure, e lo consiglio vivamente, si può arrivarci facendo una crociera sul Tamigi. Di solito partono da Westminster Pier e arrivano a Greenwich in circa 30/40 min costeggiando splendidi edifici come la Saint Paul’s Cathedral, la torre di Londra, il Globe Theatre e Canary Wharf e passando sotto al celebre Tower Bridge. Una volta scesi a Greenwich consiglio la visita al National Maritime Museum e una passeggiata al the Old Royal Naval College, dove ci hanno girato parecchi film (Quattro matrimoni e un funerale, The Duchess, I pirati dei Caraibi ecc). Ma Greenwich è conosciuta soprattutto per il celebre meridiano ed è d’obbligo andare all’Osservatorio, leggermente in collina, al quale si arriva passeggiando per uno splendido parco. Infine, foto ricordo sul meridiano. Inoltre, Il sabato e la domenica c’è un mercatino molto carino.

7) English Breakfast

Più che una cosa da vedere, è una cosa da…fare! Spezzerò una lancia a favore di questa celebre colazione: è buonissima! Noi italiani a colazione, lo so, siamo soliti mangiare poco e quindi vi sconsiglio di farla alle 8 di mattina ma piuttosto come brunch. E’ davvero gustosa e ci sono diverse versioni ma tutte hanno le uova – che possono essere scrambled (strapazzate) o fried (al tegamino) – la salsiccia e/o il bacon con i fagioli Heinz (quelli con la salsa al pomodoro: mmm…buoni!). Poi pomodori -crudi o grigliati- e funghi e a volte hash browns (patate fatte a pezzettini e poi fritte…tipo rosti svizzero). Il tutto accompagnato da fette di toast e thè o caffè o succo d’arancia.

8) The Tower of London

Il famoso complesso medievale, voluto da Guglielmo il Conquistatore, spicca con le sue pietre bianche sulla riva sinistra del Tamigi. Fortezza, palazzo reale, prigione: questi edifici hanno avuto diversi usi nel tempo e se le sue mura potessero parlare… Anna Bolena, Tommaso Moro e Guy Fawkes (avete visto “V per Vendetta?”) sono stati imprigionati qui e qui hanno trovato la morte. Si respira davvero un’aria di altri secoli, grazie anche agli indumenti curiosi delle guardie (i Beefeaters) che proteggono ancora la fortezza e si curano dei corvi. Infatti, ci sono sempre dei corvi nei giardini della torre, poiché una leggenda vuole che, finché ci saranno, la monarchia e il regno saranno stabili e non potranno cadere. All’interno un bel percorso ci mostra gli eventi del Regno d’Inghilterra e della torre ed è possibile visitare i gioielli della corona, con il famoso Koh-i-Noor, diamante che è tra i più grandi del mondo.

9) Notting Hill – Portobello Road

Io adoro questa zona -ci lavoravo- e il film con Julia Roberts non c’entra nulla. Da una parte molto chic (o posh come direbbero gli inglesi), la parte più vicina a Bayswater, dall’altra colorata e multietnica, nei dintorni di Portobello Road e Ladbroke Grove.

Il mercato di Portobello, famoso per le chincaglierie e le antichità, è davvero interessante, specie il sabato mattina, nello spazio sotto la sopraelevata, dove si possono trovare anche vestiti e accessori vintage, vinili e gustosi cibi etnici. Piacevole sempre da visitare, perché molto animata e piena di negozi non troppo turistici.

Per una sosta culinaria, consiglio l’Electric Brasserie (nei locali di uno dei più vecchi cinema del Regno Unito) e il Gourmet Burger Kitchen, catena di panini dagli ingredienti freschissimi e di qualità.

Dimenticavo, alla fine di agosto Notting Hill si colora con il Carnevale caraibico: da non perdere!!!

10) Alla ricerca dei graffiti di Banksy

Londra è una città piena di graffiti, più o meno belli. Ma, indubbiamente, alcuni sono delle vere e proprie opere di arte. Mi riferisco, in particolare, alle opere di Banksy. Irriverente, satirico e autoironico, critico realizza le sue opere in tutto il mondo dall’Inghilterra alla Cisgiordania, mantenendo sempre l’anonimato. I suoi graffiti vengono venduti dalla case d’asta per milioni di dollari e sono esposti in gallerie d’arte: l’arte di strada, vandalica, diventa così “pop”, popular. Molti dei lavori di Banksy sono stati cancellati dalle forze dell’ordine o da altri writers ma alcuni graffiti sopravvivono ancora. Segnalo

  • “If graffiti changed anything it would be illegal” con il ratto, in Clipstone Street (zona tra Euston Road e Tottenham Court Road)
  • Il carrello della spesa che cade in Bruton Lane (non lontano dalla famosa Regent Street)
  • Banksy con il cane in stile Keith Haring a Southwark, in Grange Road
  • L’uomo che fa le strisce segnaletiche (in parte coperto da tags) all’angolo di Pollar Road e Pollar street (Bethnal Green)
  • Bambini che giocano con il cartello “Vietato giocare a pallone” in High Road (dalle parti di Tottenham)
  • “Sorry! The lifestyle you ordered is currently out of stock” a Poplar (East London), in East India Dock Road.

Parecchi sono coperti da tag e comuneque quasi sempre dal plexiglass. Inoltre, segnalo tutta la zona intorno a Brick Lane, ce ne sono molti di artisti famosi come Space Invaders, D*Face e Ben Eine(Cameron ha regalato ad Obama un suo lavoro!).

Foto scattata da me in zona Brick Lane. Installazione di D*Face e sullo sfondo Space Invaders

Un pensiero su “Consigli alternativi: 10 cose da non perdere a Londra – 2a parte

  1. Ciao!
    A Portobello Road ci sono stata e mi ha divertita molto!
    Dato che per quel viaggio vivrò una settimana in una famiglia inglese, è molto probabile che al mattino preparino quella fatidica colazione… io comunque non sono una particolarmente schizzinosa e, anzi, credo che un viaggio non significhi solo visitare e vedere tanti bei posti nuovi, ma anche provare i diversi stili di vita.
    Non so se avrò tempo di andare al meridiano di Greenwich, ma sicuramente andrò alla ricerca dei graffiti di Bansky!🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...